Comunicati

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie policy

 

Cookie
I cookie sono piccole porzioni di dati che vengono memorizzate e utilizzate per migliorare l'esperienza di utilizzo di un sito.
Ad esempio possono ricordare temporaneamente le tue preferenze di navigazione per evitarti di selezionare tutte le volte la lingua, rendendo quindi le visite successive più comode e intuitive.
Oppure possono servire per fare dei "sondaggi anonimi" su come gli utenti navigano attraverso il sito, in modo da poterlo poi migliorare partendo da dati reali.
I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

I cookie non sono virus o programmi

I cookie non sono virus o programmi. I cookie sono solamente dati salvati in forma testuale nella forma "variabile=valore" (esempio: "dataAccessoSito=2014-01-20,14:23:15″). Questi dati possono essere letti solamente dal sito che li ha generati, e in molti casi hanno una data di scadenza, oltre la quale il browser li cancellerà automaticamente.
Non tutti i cookie vengono utilizzati per lo stesso scopo: di seguito verranno specificate le diverse tipologie di cookie utilizzati da questo sito web.

Cookie indispensabili
Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi non potranno funzionare correttamente.

Performance cookie
Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ma non memorizzano informazioni che identificano un visitatore. Questi cookie vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento del sito web.
Utilizzando il sito l'utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità
I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall'utente (come la lingua o altre impostazioni speciali eventualmente disponibili) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate, e possono anche essere utilizzati per fornire i servizi richiesti. Utilizzando il sito l'utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC
Ogni browser consente di personalizzare il modo in cui i cookie devono essere trattati. Per ulteriori informazioni consultare la documentazione del browser utilizzato.
Alcuni browser consentono la "navigazione anonima" sui siti web, accettando i cookie per poi cancellarli automaticamente al termine della sessione di navigazione. Per ulteriori informazioni riguardo la "navigazione anonima" consultare la documentazione del browser utilizzato.

Google Analytics
Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google. Google Analytics utilizza i cookies per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web (compreso il Vostro indirizzo IP anonimo) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati.
Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en



Strasburgo, 3 Ottobre - "Voto irresponsabile in plenaria sui limiti di emissioni di Co2 dei veicoli leggeri: non è passata la posizione equilibrata" del Ppe "che conciliava tutela dell'ambiente con quella dei posti di lavoro": così la capogruppo di Forza Italia in Europarlamento Elisabetta Gardini, dopo che l'Eurocamera oggi a Strasburgo si è espressa a favore di un taglio delle emissioni del 40% entro il 2030.
"La filiera automobilistica - sottolinea Gardini - rappresenta oltre l'11% dell'occupazione manifatturiera Ue! I peggiori si confermano i 5 stelle - attacca l'eurodeputata - che hanno cercato di far passare la linea degli estremisti di sinistra". (Ansa)

 
 


Roma, 1 ottobre - "La manovra finanziaria, i cui effetti sono ancora da valutare, dovrà essere uno scossone per la nostra economia ferma oramai da troppo tempo e da 25 anni al di sotto della crescita media europea. Dobbiamo tornare a crescere intraprendendo nuove strade, visto che quelle già percorse non hanno dato i risultati sperati". Lo afferma Elisabetta Gardini, capogruppo di Fi al Parlamento Europeo.
"Investire nelle nostre infrastrutture, puntare su giovani e Pmi, incentivare il Sud affinché il Paese non vada a due velocità, potenziare il turismo e recuperare risorse dalla lotta agli sprechi e all’evasione. Sono obiettivi, se pur difficili, raggiungibili, ma soprattutto ineludibili per un grande Paese come l’italia che voglia recuperare il ruolo che gli spetta in Europa. È chiaro - conclude Gardini - che tutto questo non ha nulla a che vedere con misure assistenzialistiche come il reddito di cittadinanza". (AdnKronos)

 



Roma, 30 set. (AdnKronos) - "Un doveroso grazie alle nostre forze di Polizia. I 50 anni dell'Anps sono una bella occasione per ricordare il gravoso compito delle nostre forze di Polizia che ogni giorno compiono il loro dovere a protezione della legalità e dei cittadini". Lo afferma Elisabetta Gardini, capogruppo di Fi al Parlamento europeo.

"Tanti gli episodi - aggiunge - in cui questi ragazzi in molti casi molto giovani hanno messo a repentaglio la loro vita e oggi a Ostia il Presidente Mattarella ha voluto ricordare alcuni di loro che non ci sono più. Mi auguro che questo governo aumenterà le risorse da destinare alla Polizia per migliorarne l'efficienza e gratificarne l'impegno". (AdnKronos)

 



Roma, 26 settembre - "Auguro al nuovo direttore della Rai Marcello Foa le migliori fortune per le sfide che un impegno così gravoso e importante comporta. L'editore della Rai sono gli italiani e per questo confortano le prime dichiarazioni di Foa che pensa a una azienda 'di tutti'". Così in una nota Elisabetta Gardini, capogruppo FI al Parlamento Europeo.

"La Rai deve tornare a svolgere il suo ruolo di servizio pubblico. Il nuovo direttore, valorizzando le straordinarie competenze interne all'azienda, potrà garantire quella pluralità che sola è in grado di rafforzare il suo ruolo al servizio dei cittadini, tutelando al contempo l'identità e la cultura italiana, un patrimonio riconosciuto nel mondo intero", aggiunge Gardini. (ITALPRESS)

 



Bruxelles, 25 settembre - "Vorrei rispondere all’europarlamentare Pd Cécile Kyenge a proposito del decreto sull’immigrazione che a detta sua è da collocarsi nel solco delle peggiori politiche della destra italiana. Purtroppo per lei sul tema andavano fatti dei seri correttivi perché il nostro status rispetto agli altri Stati dell’Unione era decisamente anomalo. La protezione umanitaria, come più volte ricordato, era una anomalia tutta italiana introdotta da Prodi e contro la quale ci siamo sempre battuti. La cittadinanza nessuno la svende, la regala o la concede in automatico. La cittadinanza va sempre conquistata. La questione poi della sicurezza, inutile negarlo, è in qualche modo connessa alla immigrazione. Vogliamo parlare della mafia nigeriana e dei tanti episodi di violenza (Macerata , Rimini , etc.) e dunque non si tratta di prendersela con i più deboli né di propaganda politica. Si tratta solo di limitare i danni che una immigrazione fuori controllo comporta". Così in una nota l’On.Elisabetta Gardini capogruppo di Forza Italia al Parlamento Europeo.

 



Roma, 22 settembre - "Molte polemiche in Gran Bretagna, in larga parte non giustificate, dopo che il cosiddetto Piano Chequers è stato definito dall'Unione impraticabile. Bisogna anche capire che si è in una fase interlocutoria e nel bel mezzo di un negoziato e dunque è presto per arrivare a delle conclusioni definitive. Non penso comunque che ci siano dei benefici né per loro né per l'Unione in caso non si arrivi ad un accordo, anzi sarebbe un danno reciproco". Cosi' in una nota Elisabetta Gardini, Capogruppo FI al Parlamento Europeo. (AGI)

 



Roma, 20 settembre - "Bisogna guardare con fiducia ed essere sddisfatti per quanto oggi emerso nel vertice a tre a Palazzo Grazioli. Anzitutto la volontà di rispettare gli impegni presi con gli elettori alle votazioni del 4 marzo, impegni che toccano l'area economica del Paese come la flat tax, le misure per crescita e sviluppo delle imprese e le misure per l'occupazione. Poi la prospettiva di presentarsi uniti e di vincere in tutte le Regioni chiamate alle urne alle prossime amministrative. Un traguardo alla portata dove il centrodestra potrà essere protagonista". Lo afferma in una nota Elisabetta Gardini, Capogruppo FI al Parlamento Europeo. (Askanews)

 



Roma, 19 settembre - "Il vertice di Salisburgo può costituire l'occasione per i leader dell'Unione Europea di raggiungere , sebbene in via informale, un accordo sui migranti. È fondamentale per gli Stati membri dell'Unione definire un sistema di distribuzione dei richiedenti asilo per poi affrontare il problema creando il modo di intervenire sui flussi migratori nei Paesi di provenienza. Bisogna raccogliere l'appello fatto dai sindaci dei comuni di "frontiera" che non possono essere lasciati soli nell'affrontare l'emergenza". Lo afferma Elisabetta Gardini capogruppo di FI al Parlamento Europeo. (AGI)

 



Roma, 17 settembre - Le mie più vive congratulazioni e auguri di buon lavoro per il generale di corpo d'armata Vincenzo Coppola, già vice comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, che assume oggi la carica di Direttore del Servizio europeo per l'azione esterna preposta alla pianificazione e alla conduzione delle missioni civili dell'Unione Europea nell'ambito della politica comune di sicurezza e difesa. (9Colonne)

 



Strasburgo, 13 settembre - "In una grande famiglia come il Ppe è normale avere delle spaccature, a seconda dei partiti e dei paesi di appartenenza". Lo afferma all'ANSA Elisabetta Gardini, capo delegazione Forza Italia al Parlamento Europeo, facendo riferimento al voto ieri alla Plenaria a Strasburgo sull'Ungheria. "Io ritengo che sia stata una pagina brutta del Parlamento Europeo che dimostra di avere gli occhi più puntati all'interno del palazzo piuttosto che fuori verso gli elettori che si stanno allontanando dalle istituzioni europee". Gardini aggiunge che "la Commissione si sta dimostrando un po' strabica perchè abbiamo sentito come giustificazione che non ci sarà solo l'Ungheria, e che probabilmente guarderanno anche alla Polonia, quindi Ppe, Ecr, ma non c'è niente che vada verso i Paesi dove ci sono i Socialisti". Secondo Gardini "quando si tratta di guardare ai Paesi che sono governati o dalla famiglia dell'Alde o semmai alla famiglia dei Socialisti tutto tace, quindi è evidente che c'è una forte marcatura ideologica ed un forte sbilanciamento". "Quello che mi è dispiaciuto - conclude - è che questo fermento o divisione nel Ppe ha fatto esultare anche l'estrema sinistra dell'Aula e questo per me vuol dire una nostra sconfitta ed una loro vittoria". (ANSA)