Comunicati

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie policy

 

Cookie
I cookie sono piccole porzioni di dati che vengono memorizzate e utilizzate per migliorare l'esperienza di utilizzo di un sito.
Ad esempio possono ricordare temporaneamente le tue preferenze di navigazione per evitarti di selezionare tutte le volte la lingua, rendendo quindi le visite successive più comode e intuitive.
Oppure possono servire per fare dei "sondaggi anonimi" su come gli utenti navigano attraverso il sito, in modo da poterlo poi migliorare partendo da dati reali.
I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

I cookie non sono virus o programmi

I cookie non sono virus o programmi. I cookie sono solamente dati salvati in forma testuale nella forma "variabile=valore" (esempio: "dataAccessoSito=2014-01-20,14:23:15″). Questi dati possono essere letti solamente dal sito che li ha generati, e in molti casi hanno una data di scadenza, oltre la quale il browser li cancellerà automaticamente.
Non tutti i cookie vengono utilizzati per lo stesso scopo: di seguito verranno specificate le diverse tipologie di cookie utilizzati da questo sito web.

Cookie indispensabili
Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi non potranno funzionare correttamente.

Performance cookie
Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ma non memorizzano informazioni che identificano un visitatore. Questi cookie vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento del sito web.
Utilizzando il sito l'utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità
I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall'utente (come la lingua o altre impostazioni speciali eventualmente disponibili) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate, e possono anche essere utilizzati per fornire i servizi richiesti. Utilizzando il sito l'utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC
Ogni browser consente di personalizzare il modo in cui i cookie devono essere trattati. Per ulteriori informazioni consultare la documentazione del browser utilizzato.
Alcuni browser consentono la "navigazione anonima" sui siti web, accettando i cookie per poi cancellarli automaticamente al termine della sessione di navigazione. Per ulteriori informazioni riguardo la "navigazione anonima" consultare la documentazione del browser utilizzato.

Google Analytics
Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google. Google Analytics utilizza i cookies per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web (compreso il Vostro indirizzo IP anonimo) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati.
Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en

Nuovo Sito

VISITA IL MIO NUOVO SITO!

 

www.elisabettagardini.com

 
 
 


(askanews) - "Il 'No Imu day' è una farsa e anche Renzi in fondo lo sa tanto è vero che non parla più di un festeggiamento e ha spostato l'attenzione sull'orgoglio del Pd per le altre riforme. La vicenda degli 80 euro, prima dati agli italiani e poi fatti restituire, è emblematica del fallimento della politica fiscale di un governo incapace di abbassare le tasse". Lo afferma Elisabetta Gardini, capogruppo di Forza Italia al Parlamento europeo. "Qui serve uno shock fiscale mentre il premier fino ad oggi è andato avanti a colpi di palliativi - aggiunge -. Gli italiani oggi non hanno ragione di essere entusiasti perchè le tasse non scendono e non c'è all'orizzonte un progetto compiuto per alleggerire il peso fiscale sui cittadini e sulle imprese".



(AGI) - Roma, 14 giu. - "E' inaudito l'attacco che sta subendo il presidente della Consob Giuseppe Vegas". Lo dichiara Elisabetta Gardini, capogruppo Fi all'Europarlamento. "Il viceministro dell'Economia Enrico Zanetti e il ministro per lo Sviluppo economico Carlo Calenda hanno chiesto le sue dimissioni sulla base di un servizio giornalistico. Potrebbero essere semplicemente considerazioni personali, quindi ci troveremmo di fronte solo ad una strana coincidenza. Ma se cosi' non fosse - sottolinea Gardini - se nei prossimi giorni il governo Renzi non dovesse chiarire, saremmo di fronte ad una grave ingerenza da parte dell'esecutivo nei confronti di una autorita' indipendente di controllo. Se poi addirittura dovessero essere fondate le voci circa una prossima sostituzione del presidente Vegas, ci troveremmo di fronte ad una vera e propria 'occupazione renziana' di tutte le autorita' e il controllo del paese sarebbe davvero totale, quasi da regime", conclude l'europarlamentare azzurra. (AGI)



Roma, 10 giu. (LaPresse) - "Il governo faccia chiarezza il più presto possibile in merito al possibile conflitto di interessi che si sta verificando in Rai. La nuova direttrice di RaiDue, Ilaria Dallatana, durante la sua audizione davanti alla commissione parlamentare di Vigilanza Rai a Palazzo San Macuto ha ammesso candidamente di provenire dalla società di produzione televisiva Magnolia, fondata e guidata da Giorgio Gori, sostenitore di Matteo Renzi della prima ore e attuale sindaco di Bergamo. Ma la cosa grave è che la direttrice, non solo non ha chiarito il caso Virus, la cancellazione della trasmissione di approfondimento giornalistico di Nicola Porro, ma ha ammesso che RaiDue manderà in onda un programma prodotto da Magnolia e ambientato proprio a Bergamo. Siamo in presenza di un preoccupante conflitto di interessi". Lo afferma in una nota Elisabetta Gardini, capogruppo di Forza Italia all'Europarlamento.

 "La gestione Renzi - aggiunge Gardini - non solo sta portando ad una dequalificazione del servizio pubblico, ma potrebbe anche essere in conflitto di interessi. La cosa peggiore è che nessuno ne parla, perché a quanto pare siamo davvero in presenza di un regime: quello renziano."



Roma, 9 giu. (askanews) - "Appresa la notizia dell'intervento a cui verrà sottoposto, diamo un forte abbraccio al nostro presidente Berlusconi: questa è solo un'altra sfida, tra le tante della sua vita, che supererà come sempre alla grande". Lo afferma Elisabetta Gardini, capogruppo di Forza Italia all'Europarlamento.



Roma, 5 giu. (LaPresse) - "Con il cuore pieno di dolore diciamo addio a Gianluca Buonanno, rimasto coinvolto in un incidente stradale mortale". Così Elisabetta Gardini, capogruppo di Forza Italia. "La notizia della sua scomparsa ci lascia senza parole - aggiunge - ma è nostro dovere trovarle per esprimere la nostra più grande vicinanza alla sua famiglia e per ricordare un uomo e un politico appassionato, che ha dato un contributo importante all'Europarlamento con le sue battaglie sempre sopra le righe sì, ma piene di significato e mai retoriche. Sarà strano non poterlo più incontrare a Bruxelles, sarà strano non confrontarci più: riposa in pace Gianluca".



Roma, 5 giu. (LaPresse) - "Non se ne può più di sentire questo Governo fare propaganda ogni giorno, compreso oggi che doveva essere una giornata di silenzio elettorale. E invece i ministri Boschi e Poletti si sono recati al Festival dell'economia di Trento per dare vita all'ennesimo spettacolo sulle capacità del Governo e sulle riforme che ha promosso". Così in una nota Elisabetta Gardini. capogruppo di Forza Italia all'Europarlamento.

"Lo scollamento che esiste tra palazzo Chigi e i cittadini e' enorme: restiamo basiti dal fatto che chi sta al governo del Paese non se ne sia accorto o, peggio ancora, faccia finta di non accorgersene. Gli italiani, però, sanno riconoscere i bluff e non stanno facendo fatica a capire che questo Governo sta mettendo in fila una bugia dietro l'altra", prosegue Gardini.



(ilVelino/AGV NEWS) Roma, 04 GIU - "Un quadro drammaticamente chiaro quello fatto dalla lettera-appello pubblicata questa mattina dal quotidiano Il Tempo e indirizzata alla presidente Rai Monica Maggioni. E' sotto gli occhi di tutti che la Tv pubblica stia versando in condizioni disastrose: l'appello giustamente sottolinea che ci sono professionalita' che hanno fatto grande l'azienda ma che in questo momento sono state messe da parte. La presidente Maggioni ben conosce i punti di forza della Rai, avendo fatto nell'azienda tutta la gavetta fino a ricoprire la carica piu' alta, quindi colga l'occasione dell'appello pubblicato da Il Tempo e rifletta sul da farsi. Abbia la presidente Maggioni il coraggio di imporsi su un direttore come Campo Dell'Orto la cui gestione sta portando allo sfacelo la nostra Rai. Noi abbiamo bisogno di un servizio pubblico di qualita' e la presidente ha la responsabilita' di lavorare per riconsegnarcelo come tale". Lo dichiara Elisabetta Gardini, capogruppo Forza Italia all'Europarlamento.



 (ilVelino/AGV NEWS) Roma, 30 MAG - "Siamo di fronte a 13 mila arrivi in una settimana e 700 morti. Sono cifre drammatiche e il presidente del Consiglio italiano non puo' continuare a ripeterci che va tutto bene. Il presidente Renzi apra gli occhi di fronte alle morti di donne e bambini, alle violenze che si stanno perpetrando in Libia, nei punti di partenza dei barconi. Si parla di tragedie inenarrabili, che vanno interrotte quanto prima. Serve il controllo nei Paesi di provenienza, serve un'azione congiunta di tutte l'Europa. Renzi non puo' lanciare una minaccia assurda come quella fatta questa mattina dicendo che se l'Europa non ci aiuta faremo da soli. Dove pensa di andare da solo di fronte ad un'epopea di queste dimensioni?". Lo dichiara Elisabetta Gardini, capogruppo Forza Italia all'Europarlamento



(AGI) - Roma, 29 mag. - "Esprimiamo forte preoccupazione per quello che sta succedendo in Rai: leggendo le considerazioni di Luigi Bisignani su 'Il Tempo' e' evidente che le scelte non portate a termine, a iniziare dall'approvazione del piano industriale, stanno pesando in modo considerevole sulla qualita' del servizio pubblico. Ci chiediamo che senso abbia andare avanti cosi': perche' non si permette ai consiglieri di lavorare in modo autonomo e senza le pressioni esterne, che si fanno sempre piu' consistenti alla luce delle continue nomine e delle scelte editoriali francamente imbarazzanti, come quella di affidare la produzione di molti programmi a piccole societa' esterne? Servono chiarimenti urgenti e chi li deve dare sono i vertici di viale Mazzini e il Governo, che si e' assunto la responsabilita' di scelte delicate". Lo dichiara Elisabetta Gardini, capogruppo di Forza Italia all'Europarlamento. (AGI)



Vorrei innanzitutto ringraziare Mario Tagnin, e con lui tutti i candidati, per il grande lavoro svolto in questa campagna elettorale.

L’impegno di tutta la coalizione ha segnato l’inizio di una nuova pagina nella vita politica del centrodestra bolzanino. Vorrei soprattutto ringraziare i nostri elettori che, con questo ottimo risultato, hanno premiato il lavoro di tutti; lavoro sempre teso a costruire un centrodestra capace di offrire una prospettiva di governo e quindi una alternanza che a Bolzano manca da troppo tempo.
Bisognerà analizzare meglio i dati, ma da una prima lettura appare evidente che negli ultimi giorni di campagna elettorale il messaggio della nostra proposta ha cominciato ad arrivare all’elettorato tanto che al ballottaggio abbiamo recuperato voti rispetto al secondo turno dello scorso anno.
Dentro le istituzioni la nostra coalizione è pronta a portare avanti una opposizione seria e costruttiva, mentre continua il nostro impegno per riannodare il dialogo con la città, con i quartieri, con le persone.
Il dato che più di tutti continua a preoccupare è la forte astensione che, a Bolzano, rappresenta di gran lunga il primo partito. Sta proprio a noi del centrodestra, continuando e intensificando il lavoro iniziato, risanare un rapporto che si era logorato proprio per colpa di una politica che a Bolzano si era contraddistinta per personalismi e litigiosità.
Per questo è nostra intenzione valorizzare i nostri referenti nelle circoscrizioni e garantire una presenza continua nei quartieri per offrire ai cittadini un costante punto di riferimento.