Comunicati

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie policy

 

Cookie
I cookie sono piccole porzioni di dati che vengono memorizzate e utilizzate per migliorare l'esperienza di utilizzo di un sito.
Ad esempio possono ricordare temporaneamente le tue preferenze di navigazione per evitarti di selezionare tutte le volte la lingua, rendendo quindi le visite successive più comode e intuitive.
Oppure possono servire per fare dei "sondaggi anonimi" su come gli utenti navigano attraverso il sito, in modo da poterlo poi migliorare partendo da dati reali.
I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

I cookie non sono virus o programmi

I cookie non sono virus o programmi. I cookie sono solamente dati salvati in forma testuale nella forma "variabile=valore" (esempio: "dataAccessoSito=2014-01-20,14:23:15″). Questi dati possono essere letti solamente dal sito che li ha generati, e in molti casi hanno una data di scadenza, oltre la quale il browser li cancellerà automaticamente.
Non tutti i cookie vengono utilizzati per lo stesso scopo: di seguito verranno specificate le diverse tipologie di cookie utilizzati da questo sito web.

Cookie indispensabili
Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi non potranno funzionare correttamente.

Performance cookie
Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ma non memorizzano informazioni che identificano un visitatore. Questi cookie vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento del sito web.
Utilizzando il sito l'utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità
I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall'utente (come la lingua o altre impostazioni speciali eventualmente disponibili) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate, e possono anche essere utilizzati per fornire i servizi richiesti. Utilizzando il sito l'utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC
Ogni browser consente di personalizzare il modo in cui i cookie devono essere trattati. Per ulteriori informazioni consultare la documentazione del browser utilizzato.
Alcuni browser consentono la "navigazione anonima" sui siti web, accettando i cookie per poi cancellarli automaticamente al termine della sessione di navigazione. Per ulteriori informazioni riguardo la "navigazione anonima" consultare la documentazione del browser utilizzato.

Google Analytics
Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google. Google Analytics utilizza i cookies per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web (compreso il Vostro indirizzo IP anonimo) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati.
Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en



Le parole del presidente Tusk fanno ben sperare per il futuro. Chiudere e monitorare le rotte tra la Libia e l'Italia utilizzate dagli scafisti è un provvedimento sacrosanto e da prendere immediatamente. L'Italia in questi anni ha pagato un prezzo altissimo per l'impegno di uomini e mezzi ed è stata lasciata sola a gestire un'emergenza umanitaria che ha coinvolto milioni di persone che si sono riversate senza alcun criterio sulle nostre coste. Ora è necessario intervenire affinché questo mercato dell'orrore abbia fine.



Oggi appare chiaro a tutti che il centrodestra è l'unica alternativa credibile di governo per l'Italia. Bisogna ricercare quella unità di intenti che nelle amministrazioni locali è riuscita a trovare una sintesi di buon lavoro. La legge elettorale per andare alle urne è fondamentale perché bisogna assicurare il futuro al nostro Paese, un futuro che non sono in grado di garantire né il centrosinistra che sta implodendo, né i 5 Stelle che non sono in grado di amministrare.



Rattrista e indigna la decisione del gup di Milano che ha rinviato a giudizio Silvio Berlusconi nell’ambito del caso Ruby ter.
La persecuzione giudiziaria nei confronti del presidente di Forza Italia registra oggi un’altra tappa desolante.
Spiace constatare che ancora una volta una parte della magistratura, politicizzata, provi a fermare il percorso politico di Silvio Berlusconi.
Siamo sicuri che il nostro presidente non si lascerà intimidire da questa ennesima provocazione.



Un successo tutto italiano e un grande riconoscimento del lavoro svolto in questi anni da Antonio Tajani, dalla delegazione di FI e Udc e da tutta la nostra famiglia politica. Il numero di consensi raccolti da Antonio sin dal primo turno, va ben oltre il numero dei deputati del Gruppo Ppe e testimonia che il lavoro svolto in Europa dalla delegazione italiana, ha portato una grande vittoria.

Antonio sarà il presidente di tutti, e saprà rafforzare il ruolo del Parlamento che, ci piace ricordare, è l' unica Istituzione europea diretta espressione dei cittadini. Ripartiamo dalla Presidenza di Antonio, per rispondere con più efficacia alle sfide che ci attendono.



Quello che è avvenuto al centro di prima accoglienza di Cona è inaccettabile e degno di condanna assoluta. I disordini causati dai migranti all'interno del centro, che hanno perpetrato violenze nei confronti degli operatori dello stesso centro, sono inqualificabili e meritano punizioni esemplari.

In attesa di conoscere gli esiti degli accertamenti della magistratura ribadiamo la necessità di ripensare il sistema dei centri di accoglienza e, più in generale, le politiche di immigrazione troppo permissive che ha promosso la sinistra negli ultimi anni. La sicurezza del nostro Paese e degli italiani non può essere messa a repentaglio dal mancato rispetto delle nostre regole.



Esprimiamo forte preoccupazione per gli sviluppi della vicenda dell'attentatore di Berlino. L'indagine della procura sulla rete che Amri aveva attivato in Italia, nei pressi di Latina, scuote anche le ultime e fragili certezze che avevamo sul grado di sicurezza del nostro Paese. Quello che manca nel nostro Paese è un'autentica politica di prevenzione, che punti a impedire la radicalizzazione religiosa che in alcuni contesti si trasforma in violenza e terrorismo.

Non possiamo far finta di nulla e non prendere in considerazione il rapporto complicato che c'è tra i temi dell'immigrazione clandestina e del terrorismo. L'humus nel quale si è alimentata la follia di Amri è nel cuore dell'Europa e anche da noi. Solo aprendo gli occhi possiamo realmente evitare di incorrere in pericoli come quello scampato a Sesto San Giovanni grazie al lavoro straordinario delle nostre forze dell'ordine sul campo.



Non basta togliere il simbolo e fare finta che tutto ciò non sia mai accaduto. L’ipotesi del Movimento di abbandonare la sindaca e la città al loro destino è l’ultima spiaggia per Grillo: quella del fallimento. In questi mesi i grillini hanno dimostrato tutta la loro pochezza politica e la limitata capacità amministrativa. Se Roma doveva essere il banco di prova dei 5 Stelle di governo, questo banco è saltato da un pezzo.



Nel suo discorso alla Camera il neo premier Gentiloni ricalca la ricetta del governo uscente, targato Matteo Renzi. Una ricetta fallimentare, che sui grandi problemi del Paese, cioè tasse, disoccupazione e immigrazione, ha solo contribuito ad aggravare la situazione. La stessa composizione del Governo la dice lunga sul fatto che Renzi è uscito di scena solo in modo apparente, non certo nei modi che lui stesso aveva delineato durante la campagna per il referendum. L'opposizione di Forza Italia sarà netta e decisa. Altro tema è la legge elettorale: tutti sono chiamati alla prova dei fatti. Per noi è essenziale una nuova legge elettorale per poi dare ai cittadini la possibilità di votare.



Le notizie che trapelano in queste ore vanno nella direzione della creazione di un governo-fotocopia a quello che e' stato mandato a casa dagli italiani lo scorso 4 dicembre con il No al referendum costituzionale. Ci auguriamo che il Pd, a cui spetta la responsabilita' di formare il nuovo governo, non cada nell'errore di pensare a una squadra di ministri che ricalchi l'impronta renziana. Serve una netta discontinuita' e soprattutto serve un governo che abbia ora una sola priorita': riformare la legge elettorale per andare poi al voto e ridare sovranita' agli italiani.



Il popolo si è ribellato all'arroganza e alle menzogne di chi in tre anni ha detto, promesso e fatto tutto e il contrario di tutto al solo scopo di rafforzare un potere personale nato senza la legittimazione degli italiani. La sconfitta di Renzi è la vittoria delle persone libere, al di là degli schieramenti politici d'appartenenza. A Renzi ricordo un saggio proverbio: la superbia va a cavallo e torna a piedi.