Home

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie policy

 

Cookie
I cookie sono piccole porzioni di dati che vengono memorizzate e utilizzate per migliorare l'esperienza di utilizzo di un sito.
Ad esempio possono ricordare temporaneamente le tue preferenze di navigazione per evitarti di selezionare tutte le volte la lingua, rendendo quindi le visite successive più comode e intuitive.
Oppure possono servire per fare dei "sondaggi anonimi" su come gli utenti navigano attraverso il sito, in modo da poterlo poi migliorare partendo da dati reali.
I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

I cookie non sono virus o programmi

I cookie non sono virus o programmi. I cookie sono solamente dati salvati in forma testuale nella forma "variabile=valore" (esempio: "dataAccessoSito=2014-01-20,14:23:15″). Questi dati possono essere letti solamente dal sito che li ha generati, e in molti casi hanno una data di scadenza, oltre la quale il browser li cancellerà automaticamente.
Non tutti i cookie vengono utilizzati per lo stesso scopo: di seguito verranno specificate le diverse tipologie di cookie utilizzati da questo sito web.

Cookie indispensabili
Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi non potranno funzionare correttamente.

Performance cookie
Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ma non memorizzano informazioni che identificano un visitatore. Questi cookie vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento del sito web.
Utilizzando il sito l'utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità
I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall'utente (come la lingua o altre impostazioni speciali eventualmente disponibili) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate, e possono anche essere utilizzati per fornire i servizi richiesti. Utilizzando il sito l'utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC
Ogni browser consente di personalizzare il modo in cui i cookie devono essere trattati. Per ulteriori informazioni consultare la documentazione del browser utilizzato.
Alcuni browser consentono la "navigazione anonima" sui siti web, accettando i cookie per poi cancellarli automaticamente al termine della sessione di navigazione. Per ulteriori informazioni riguardo la "navigazione anonima" consultare la documentazione del browser utilizzato.

Google Analytics
Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google. Google Analytics utilizza i cookies per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web (compreso il Vostro indirizzo IP anonimo) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati.
Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en

Articolo del giorno

La Verità - Siamo in recessione, ci vuole la flat tax
01 Feb 2019 12:36La Verità - Siamo in recessione, ci vuole la flat tax

Rilancio delle opere pubbliche e riduzione delle tasse. Il Governo deve muoversi!     Fonte: La Verità - 1 febbraio 2019  

Leggi tutto...


L'articolo 25 della carta dei Diritti Fondamentali dell'UE (2000/C 364/01) prevede "il diritto degli anziani di condurre una vita dignitosa e indipendente e di partecipare alla vita sociale e culturale". L’art. 35 afferma che "ogni individuo ha il diritto di accedere alla prevenzione sanitaria e di ottenere cure mediche alle condizioni stabilite dalle legislazioni e prassi nazionali. Nella definizione e nell'attuazione di tutte le politiche ed attività dell'Unione è garantito un livello elevato di protezione della salute umana."

Un elemento che emerge quindi da questi testi è che questi diritti sono vincolanti per tutte le Istituzioni Europee e per gli Stati Membri.
La Carta Europea dei Diritti dei Malati con più di 65 anni affetti da dolore cronico, partendo da questo, precisa chiaramente i diritti seguenti: Diritto alla privacy e alla confidenzialità; Diritto al rispetto del tempo dei pazienti; Diritto al rispetto di standard di qualità; Diritto alla sicurezza; Diritto a misure preventive; Diritto all’accesso; Diritto all’informazione; Diritto al consenso; Diritto alla libera scelta; Diritto a evitare sofferenze e dolore non necessari; Diritto a un trattamento personalizzato; Diritto al reclamo; Diritto al risarcimento.

Definizione: secondo la definizione dell’International Association for the Study of Pain (IASP), il dolore cronico si riferisce a un dolore che “va oltre il decorso usuale di una malattia grave o oltre il tempo previsto di guarigione”. Il dolore cronico è duraturo, spesso determinato dal persistere dello stimolo dannoso e/o da fenomeni di auto-mantenimento dello stesso, che protraggono la stimolazione nocicettiva anche quanto la causa iniziale si è esaurita. Si accompagna ad una importante componente emozionale e psicorelazionale e limita la performance fisica e sociale del paziente. E’ rappresentato soprattutto dal dolore che accompagna malattie ad andamento cronico (reumatiche, ossee, oncologiche, metaboliche..). E’ un dolore difficile da curare: richiede un approccio globale e frequentemente interventi terapeutici multidisciplinari, gestiti con elevato livello di competenza e specializzazione.
Impatto: secondo l'OMS, il dolore cronico colpisce una parte importante della popolazione mondiale, alterando le condizioni fisiche, le capacità emotive e di lavoro delle persone colpite e imponendo un impegno finanziario probabilmente simile a quello sostenuto per le disfunzioni cardiovascolari. Un cittadino europeo su cinque soffre di dolore cronico e di questi, uno su quattro, soffre di dolore cronico grave. La metà delle persone affette da dolore cronico non riceve alcun trattamento e alcune non sono nemmeno prese sul serio. In media, le persone con dolore cronico vivono per soli 7 anni dopo la diagnosi. Il dolore cronico produce costi enormi per la società: sia costi diretti in termini di assistenza sanitaria e sociale che costi indiretti in termini di incapacità dei pazienti e dei loro assistenti (cargivers) a lavorare. Il 21% dei pazienti europei affetti da dolore cronico non sono in grado di lavorare, e di questi, il 61% ha affermato che la malattia ha colpito in modo significativo il loro status sul posto di lavoro. Secondo la relazione “Pain Proposal European Consensus”, il dolore cronico costa all' Europa 300 miliardi di euro l'anno.

Quindi oggi è di vitale importanza che ogni Sistema Sanitario Nazionale risponda alle mutate esigenze di assistenza sanitale e sociale dovute all'invecchiamento della popolazione e all'aumento delle malattie croniche, con le rispettive questioni connesse.
Per questo la Carta Europea dei diritti dei cittadini con più di 65 anni affetti da dolore cronico intende proporre i seguenti diritti:

1) Diritto a essere creduti,
2) diritto a un’informazione appropriata all’età (persone anziane con più di 65 anni);
3) Diritto alla diagnosi, a un trattamento appropriato e a un monitoraggio per le persone affette da dolore cronico;
4) Diritto a una scelta libera e consapevole;
5) Diritto all’eguaglianza indipendentemente da età, sesso e nazionalità;
6) il diritto di accesso a una terapia appropriata e tempestiva per il dolore cronico attraverso il necessario sostegno da parte delle strutture sanitarie identificate che garantiscano tutti i trattamenti necessari alla cura riconosciuti a livello internazionale;
7) Diritto alla continuità terapeutica;
8) Diritto a trattamenti innovativi;
9) Diritto a ricevere cure e trattamenti da personale sanitario qualificato;
10) Diritto a un'educazione al dolore.