Home

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie policy

 

Cookie
I cookie sono piccole porzioni di dati che vengono memorizzate e utilizzate per migliorare l'esperienza di utilizzo di un sito.
Ad esempio possono ricordare temporaneamente le tue preferenze di navigazione per evitarti di selezionare tutte le volte la lingua, rendendo quindi le visite successive più comode e intuitive.
Oppure possono servire per fare dei "sondaggi anonimi" su come gli utenti navigano attraverso il sito, in modo da poterlo poi migliorare partendo da dati reali.
I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

I cookie non sono virus o programmi

I cookie non sono virus o programmi. I cookie sono solamente dati salvati in forma testuale nella forma "variabile=valore" (esempio: "dataAccessoSito=2014-01-20,14:23:15″). Questi dati possono essere letti solamente dal sito che li ha generati, e in molti casi hanno una data di scadenza, oltre la quale il browser li cancellerà automaticamente.
Non tutti i cookie vengono utilizzati per lo stesso scopo: di seguito verranno specificate le diverse tipologie di cookie utilizzati da questo sito web.

Cookie indispensabili
Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi non potranno funzionare correttamente.

Performance cookie
Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ma non memorizzano informazioni che identificano un visitatore. Questi cookie vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento del sito web.
Utilizzando il sito l'utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità
I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall'utente (come la lingua o altre impostazioni speciali eventualmente disponibili) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate, e possono anche essere utilizzati per fornire i servizi richiesti. Utilizzando il sito l'utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC
Ogni browser consente di personalizzare il modo in cui i cookie devono essere trattati. Per ulteriori informazioni consultare la documentazione del browser utilizzato.
Alcuni browser consentono la "navigazione anonima" sui siti web, accettando i cookie per poi cancellarli automaticamente al termine della sessione di navigazione. Per ulteriori informazioni riguardo la "navigazione anonima" consultare la documentazione del browser utilizzato.

Google Analytics
Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google. Google Analytics utilizza i cookies per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web (compreso il Vostro indirizzo IP anonimo) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati.
Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en



Cari amici,


giovedì 31 maggio il Parlamento europeo ha votato a favore la mia proposta di miglioramento del Meccanismo di Protezione Civile europea, istituito nel 2013 per aiutare gli Stati membri per far fronte alle calamità naturali e a quelle provocate dall’uomo.


Il nuovo Meccanismo di Protezione Civile aiuterà gli Stati membri a far fronte alle catastrofi, sia naturali che provocate dall'uomo, in modo più efficiente. Esso sarà dotato di mezzi operativi a livello UE, come aerei per combattere gli incendi boschivi, unità di pompaggio ad alta capacità, ospedali da campo e squadre mediche di emergenza, per poter essere operativo in ogni tipo di emergenza.


Era fondamentale agire. I cittadini europei hanno ragione nel chiedere una migliore e più efficiente protezione civile in Europa. Nel pieno rispetto del principio di sussidiarietà, il Meccanismo non sostituirà le Protezioni Civili a livello nazionale e regionale, ma sarà complementare al loro lavoro. Nessun paese dell'UE deve essere lasciato solo ad affrontare le calamità naturali.


Attraverso il rinnovato meccanismo di protezione civile europea, stiamo rispondendo alla richiesta dei nostri cittadini di più solidarietà con il massimo dell’efficienza e il minimo di burocrazia. Non solo in teoria, ma in pratica!


Un caro saluto,

 

 

 

 

RAFFORZARE LA PREVENZIONE, CERCANDO DI EVITARE LA PERDITA DI VITE UMANE E DANNI ECONOMICI

 

  • Lavorare su una revisione del Meccanismo è necessario innanzitutto perché ce lo chiedono i nostri cittadini. Il risultato dell’indagine Euro barometro evidenzia un larghissimo sostegno dell’opinione pubblica alla risposta di emergenza dell’UE (il 90%);
  • Le catastrofi naturali sono aumentate e diventano sempre più preoccupanti. Senza ombra di dubbio, la principale causa è da identificarsi nel cambiamento climatico che non a caso è stato descritto come “una delle più grandi minacce globali alla salute umana del ventunesimo secolo”.
  • Il vero campanello d’allarme circa le lacune dell’attuale Meccanismo è stato nel corso delle emergenze su vasta scala che hanno colpito contemporaneamente numerosi Stati membri. L'esempio più lampante, in tale contesto, è stata l'impossibilità, per la capacità collettiva dell'UE, di rispondere a tutte le 17 richieste di assistenza per combattere gli incendi boschivi: è stato possibile accoglierne solo 10, in qualche caso con ritardi che hanno compromesso la tempestività della risposta.
  • Il sistema attuale si è rivelato insufficiente per rispondere ad emergenze di grande portata, che colpiscono diversi Stati nello stesso momento. Il principale handicap del fare affidamento principalmente sui mezzi nazionali sta nel fatto che questi non sono disponibili in UE se devono essere usati a livello nazionale.

 

 

TUTELARE LA SICUREZZA DEI CITTADINI, CON PIÙ MEZZI E RISORSE: NASCE “RESCEU”

 

  • La grande novità di questa revisione è RescEU, una riserva di capacità di cui faranno parte aerei antincendio, sistemi speciali di pompaggio e ospedali da campo con l'obiettivo di aggiornare e rafforzare il meccanismo di protezione civile a sostegno della capacità di risposta. I mezzi dislocati in aree in cui si ritiene siano più necessari sulla base di studi effettuati, saranno parte di un corpo tutto europeo da mobilitare in caso di catastrofi naturali.
  • Saranno gli Stati Membri a chiedere alla Commissione europea il dispiegamento delle forze di RescEU. Una volta dispiegate nel territorio colpito, queste saranno interamente gestite dalle autorità nazionali e locali.

 

 

UN GIOCO DI SQUADRA, ALL’INSEGNA DELLA SOLIDARIETÀ E SUSSIDIARIETÀ

 

  • I protagonisti della prevenzione e della risposta alle catastrofi saranno, come sempre, tutti gli attori locali, regionali e nazionali che hanno sempre protetto i nostri cittadini nelle emergenze, dai Sindaci alle Protezioni Civili nazionali, passando per le Regioni e tutte le altre Autorità Locali.
  • Anche questa volta, hanno guidato i lavori per la revisione del Meccanismo i due principi che hanno sempre ispirato e costituito base legale per la Protezione Civile Europea: il principio di solidarietà e quello di sussidiarietà.

 

 

SUPERARE BUROCRAZIE E LUNGAGGINI, NON C’È TEMPO DA PERDERE!

 

  • Bisogna agire subito! La sicurezza dei cittadini non può aspettare. Dopo l’approvazione della relazione in Parlamento, siamo pronti a confrontarci con il Consiglio per ultimare il testo e fornire una nuova Protezione Civile europea più forte, che provveda alla sicurezza dei cittadini di fronte ai disastri.