Comunicati

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie policy

 

Cookie
I cookie sono piccole porzioni di dati che vengono memorizzate e utilizzate per migliorare l'esperienza di utilizzo di un sito.
Ad esempio possono ricordare temporaneamente le tue preferenze di navigazione per evitarti di selezionare tutte le volte la lingua, rendendo quindi le visite successive più comode e intuitive.
Oppure possono servire per fare dei "sondaggi anonimi" su come gli utenti navigano attraverso il sito, in modo da poterlo poi migliorare partendo da dati reali.
I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Se si desidera disabilitare l'uso dei cookie è necessario personalizzare le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l'applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

I cookie non sono virus o programmi

I cookie non sono virus o programmi. I cookie sono solamente dati salvati in forma testuale nella forma "variabile=valore" (esempio: "dataAccessoSito=2014-01-20,14:23:15″). Questi dati possono essere letti solamente dal sito che li ha generati, e in molti casi hanno una data di scadenza, oltre la quale il browser li cancellerà automaticamente.
Non tutti i cookie vengono utilizzati per lo stesso scopo: di seguito verranno specificate le diverse tipologie di cookie utilizzati da questo sito web.

Cookie indispensabili
Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Senza questi cookie alcuni servizi non potranno funzionare correttamente.

Performance cookie
Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ma non memorizzano informazioni che identificano un visitatore. Questi cookie vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento del sito web.
Utilizzando il sito l'utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

Cookie di funzionalità
I cookie consentono al sito di ricordare le scelte fatte dall'utente (come la lingua o altre impostazioni speciali eventualmente disponibili) e forniscono funzionalità avanzate personalizzate, e possono anche essere utilizzati per fornire i servizi richiesti. Utilizzando il sito l'utente accetta che tali cookie possono essere memorizzati sul proprio dispositivo.

Come gestire i cookie sul tuo PC
Ogni browser consente di personalizzare il modo in cui i cookie devono essere trattati. Per ulteriori informazioni consultare la documentazione del browser utilizzato.
Alcuni browser consentono la "navigazione anonima" sui siti web, accettando i cookie per poi cancellarli automaticamente al termine della sessione di navigazione. Per ulteriori informazioni riguardo la "navigazione anonima" consultare la documentazione del browser utilizzato.

Google Analytics
Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google. Google Analytics utilizza i cookies per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web (compreso il Vostro indirizzo IP anonimo) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati.
Si può impedire a Google il rilevamento di un cookie che viene generato a causa di e legato al Vostro utilizzo di questo sito web (compreso il Vostro indirizzo IP) e l'elaborazione di tali dati scaricando e installando questo plugin per il browser: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=en



Il Parlamento Ue ha votato oggi, a Strasburgo, la richiesta di eliminare dalla regolamentazione europea i profili nutrizionali, introdotti nel 2006 con l’obiettivo di inserire sulle etichette alimentari il livello di sale, grassi e zuccheri oltre il quale un cibo viene considerato nocivo per la salute.
“Con il voto di oggi abbiamo protetto l'eccellenza della dieta mediterranea, ribadendo con forza che non esistono “cibi buoni” o “cibi cattivi”, ma solo “diete buone” o “diete cattive” valutate in base a come gli alimenti vengono associati, secondo le abitudini e le tradizioni alimentari dei vari Paesi”: questa la dichiarazione del Capogruppo di Forza Italia Elisabetta Gardini e di Alberto Cirio, membri della Commissione ambiente, salute pubblica e sicurezza alimentare del Parlamento europeo.

"Oggi abbiamo chiesto alla Commissione europea di eliminare il concetto di profilo nutrizionale, che penalizza i cibi tradizionali senza tenere conto dei cambiamenti del contenuto nutrizionale che si verificano durante la cottura o la preparazione degli alimenti, né considerano la frequenza e i modelli di consumo, o gli stili di vita. Un modo di pensare che nel Regno Unito ha finito per escludere paradossalmente dalla dieta alimenti come l’olio extravergine d’oliva o il Parmigiano Reggiano per promuovere, al contrario, le bevande gassate senza zucchero, fuorviando i consumatori rispetto al reale valore nutrizionale. Si tratta di preoccupazioni – aggiungono Gardini e Cirio - confermate dal crollo delle vendite di alcune nostre eccellenze (-14% per il Prosciutto di Parma Dop, -13% per il Parmigiano Reggiano) rivelato dallo studio Nomisma sugli effetti dell'etichetta a "Traffic lights" sul mercato inglese”.
“La sicurezza del consumatore è fondamentale -– concludono Gardini e Cirio - ma il modo per tutelarla è informare, non condizionare. La normativa sulle etichette prevede già tutte le informazioni per garantire la trasparenza e la nostra salute. La verità è che, spesso, dietro a una presunta difesa della salute si nasconde l’attacco di alcune lobby al made in Italy, come già successo con le etichette a semaforo a cui i profili nutrizionali rischiano di aprire definitivamente le porte”.